I SAGRIN E LE SPERANSE

I sagrin e le speranse - le turtre del travj
o descrivumle tte quante
le miserie e i nostri guai - E I NOSTRI GUAI!
MA LA VITA MA LA VITA LE TANTU BELA PER JI SGNUR
CHA VURRIU CHA VURRIU MAI CAMBIELA DISU LUR
MA LA VITA MA LA VITA LE TANTU BELA PER JI SGNUR
SI LE BELA SI LE BELA MACH PER LUR PER JI SGNUR !
O paisn de la campagna
chit travje tt el d
al sul at brsa e lacqua at bagna
e d pulenta it ses ntr - IT SES NUTRI !
MA LA VITA .
Furgiairn tira la forgia
ciavadin tira la tr
e l sartur venta cha porta
la sua mda al Munt d Piet - SUN DISPERA'!
MA LA VITA ..
E n tle fabriche e n miniera
che travj per n toch d pan
che travj per an toch d pan
l j mai la primavera
ma j la mort a j la fam - A J'E' LA FAM
MA LA VITA


I dispiaceri e le speranze, le torture del lavoro
Descriviamole tutte quante
Le miserie e i nostri guai
MA LA VITA E TANTO BELLA PER I SIGNORI
CHE NON VORREBBERO MAI CAMBIARLA DICONO LORO
Contadino della campagna che lavori tutto il giorno
Il sole ti brucia e lacqua ti bagna e di polenta sei nutrito
MA LA VITA
Laddetto alla forgia (del fabbro) tira la forgia
il ciabattino tira la cordicella
e il sarto deve portare il suo completo al Monte di Piet: sono disperato!
MA LA VITA
Nelle fabbriche e in miniera che lavoro per un pezzo di pane
l non c mai la primavera
ma c la morte e c la fame



Torna all'elenco di CHANÇONS À RIRE
 
Info:
cantovivo@cantovivo.com - ita.cesa@immagina.net
+39 3358006846 / +39 3472777515

Luned 6 Dicembre 2021