FOGGY DEW
tradizionale irlandese
libera trasposizione in italiano di Alberto Cesa


Era il giorno di pasqua e scendevo giu’
sulla strada per la mia citta’
quando vidi nascosti nella bruma del mattino
mille uomini marciare per l’Irlanda

E nell’aria non c’eran cornamuse e tamburi
solo i passi che battevan la sterpaglia
mentre al colle di Liffey la campana suonava
come il tuono che attraversa la battaglia

Con orgoglio scoprii che a sfidare il destino
sventolavan le bandiere della guerra
era meglio crepare sotto il cielo di Dublino
che regalare il cuore all’Inghilterra

Dalle verdi pianure di Royal Smith
ogni uomo lasciava la dimora
mentre i barbari inglesi con i loro fucili
salpavan tra le nebbie dell’aurora

Ma i piu’ forti morirono e la campana suono’
il canto triste della terra violentata
mentre il vento tagliava il dolore nuovo e antico
come una folle tremenda sciabolata

Ed il mondo pensava quanto fossero strani
questi uomini liberi e leali
che morivan soltanto per riaccendere ancora
la liberta’ nella bruma dell’aurora



disco CONTRO-CANTO POPOLARE

Torna all'elenco di FOLK POLITICO
 
Info:
cantovivo@cantovivo.com - ita.cesa@immagina.net
+39 3358006846 / +39 3472777515

Martedì 7 Dicembre 2021